Sospetti non confermati dopo le analisi, rientrato l’allarme

E’ rientrato l’allarme per un sospetto caso di virus Zika a Carpi: questa mattina alle ore 9 l’Azienda Usl non ha confermato dopo le analisi di laboratorio la positività del soggetto e immediatamente l’amministrazione comunale ha sospeso i trattamenti nel raggio di cento metri dalla casa dove vive la persona sotto osservazione. La notte scorsa, in attesa di notizie più certe, sono stati eseguiti comunque i trattamenti adulticidi nell'area verde presente nella zona interessata (Parco del Bacino) e nelle caditoie stradali presenti tra via Mulini e via Marx (nel rione di fronte alla chiesa di Quartirolo).
L’amministrazione comunale di Carpi ringrazia tutti per la collaborazione dimostrata e in particolare tutti i volontari (nove più un coordinatore) della Protezione Civile comunale che ieri sera hanno provveduto a consegnare gli avvisi ai residenti nella zona.